Analisi della postura

La postura è un fattore determinante per il benessere dell’individuo.

Cos’è la posturometria ?

Posturometria è la scienza che studia l’equilibrio umano, o meglio, che studia ed analizza tutti i sistemi che l’uomo adopera nel controllo dell’equilibrio stesso.

Grazie alla tecnologia che negli anni ha favorito lo sviluppo di strumenti sempre più sofisticati e precisi, oggi si può sicuramente valutare in modo oggettivo quanto rilevato in clinica. Grazie alla Stabilometria siamo in grado di studiare sia qualitativamente che quantitativamente la condizione del controllo posturale in ortostasi. In commercio ci sono strumenti altamente sofisticati che permettono di effettuare le valutazioni, sia in statica (importante sia per lo stato del sistema che per lo studio delle strategie di adattamento) ad occhi aperti e chiusi, che in dinamica ad occhi chiusi, su bascula (importante perché “in tempo” reale evidenzia la capacità di reazione del sistema all’instabilità e quindi la sua “vera” funzionalità).

Questo tipo di esame sarà quindi fondamentale per conoscere ed analizzare la postura dell’individuo al fine di correggere le eventuali disfunzioni, ma soprattutto per prevenire le tensioni muscolari meccaniche che ne potrebbero cambiare la postura stessa. L’esame è rivolto a tutte le persone indistintamente se in stato di salute, o in corso di problemi rilevati o patologie conclamate. L’importanza maggiore è data quindi all’aspetto preventivo, ricordando sempre che la postura è un ottimo indicatore dello stato di salute dell’individuo.

Screening

SCREENING POSTUROMETRICO ETÀ EVOLUTIVA Essendo il momento di crescita molto critico per la struttura rachidea, in particolar modo dai 5 ai 13 anni, appare evidente che sensibilizzare ad una maggiore attenzione in questo ambito determina un vantaggioso effetto preventivo, non indifferente per la salute dei futuri adulti. Il lavoro svolto, patrocinato dalla Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport, e condotto, a titolo di volontariato e ricerca, dai frequentatori e dal responsabile del reparto di Posturologia e Gnatologia del Policlinico di Monza – Università Milano-Bicocca, consente di intercettare le problematiche posturali legate a deficit odontoiatrici, muscolari, visivi, articolari e podalici.

SCREENING POSTUROMETRICO DELL’ATLETA Si fornisce agli atleti di ogni sesso, età, disciplina e livello di pratica, una serie di servizi volti ad analizzare gli aspetti posturali e funzionali del soggetto. Vecchi traumi, atteggiamenti scorretti, cicatrici, difetti visivi o audiometrici, problemi occlusali, allenamenti troppo intensi, sono solo alcune delle possibili cause di alterazioni della postura che, con l’andare del tempo, si consolidano riducendo il livello di performance dell’atleta oltre a renderlo più vulnerabile agli infortuni. Appare evidente l’importanza di effettuare questo tipo di esami per stabilire il reale stato di forma del soggetto  e individuare le cause primarie di eventuali squilibri.

Strumenti

PEDANA POSTUROMETRICA E STABILOMETRICA

 

posturologo3

La valutazione posturale e stabilometrica:

permette di effettuare la rilevazione separata dell’attività dei due emisomi
è un esame rapido ed estremamente affidabile
rileva una numerosa serie di valori ottenibili con una sola valutazione
Lo sviluppo e l’applicazione di nuove tecnologie ha permesso di creare uno strumento dotato di caratteristiche tecniche prestigiose, la pedana posturometrica e stabilometrica da noi utilizzata è in grado di fornire un quadro preciso circa la salute del paziente.

ELETTROMIOGRAFO

L’elettromiografia è una tecnica diagnostica molto utilizzata in campo neurologico e ortopedico. L’elettromiografia fornisce informazioni sia per quanto riguarda la funzionalità dei nervi periferici sia per quanto concerne i muscoli scheletrici.

Scopi principali dell’elettromiografia sono sia l’analisi muscolare nell’attività antigravitaria e durante l’attivazione volontaria, sia lo studio delle seguenti conduzioni: nervosa, motoria e sensitiva. Oggetto di studio dell’elettromiografia è l’unità motoria (UM), cioè il complesso formato dal corpo cellulare del motoneurone, sito nelle corna anteriori del midollo spinale, dall’assone motore che da esso origina e dalle fibre muscolari che esso innerva. Dall’assone si origina il nervo che, arrivato al muscolo, si sfilaccia in tante terminazioni, ognuna associata a una fibra muscolare. La placca motrice è appunto il contatto fra nervo e muscolo (contatto per contiguità, non per continuità).

Ogniqualvolta una visita neurologica evidenzia un deficit a carico del sistema nervoso periferico (SNP) è opportuno eseguire approfondimenti attraverso l’elettromiografia, in particolar modo se non sono note con chiarezza sede, entità e tipologia della lesione

Chi sono?

 Dott.  Alberto Negroni

Diplomato presso la Scuola per Odontotecnici  Cesare Correnti di Milano. All’università di Siena, in seguito al corso triennale 2009-2012, consegue il titolo di Tecnico di Posturometria.

Dal 2007 al 2011 frequenta il Reparto di Odontoiatria Sportiva e Gnatologia del Policlinico di Monza, sede di Verano – Città dello Sport, diretto dal Prof. Alessandro Nanussi.
Dal 2012 è frequentatore del Servizio di Odontoiatria Sportiva, Reparto Posturologia e Gnatologia della clinica odontoiatrica – Università Bicocca Ospedale San Gerardo, Monza, diretto dal Prof. Alessandro Nanussi.

Libera Docenza di Strumenti in ambito misurazione posturale in:

“Odontostomatologia Sportiva” al Corso di  Laurea di Odontoiatria (a.a. 2012/2013).
“Prevenzione del Trauma Sportivo”al Corso di Laurea di Igiene Dentale  (a.a. 2012/2013).
“Misurazione strumentale in Osteopatia” al Master I livello Scuola di Osteopatia ICOM (a.a. 2012/2013).

Relatore al 7° congresso S.I.O.S.  Bolzano 2011, e 8° congresso S.I.O.S  Chieti 2013
Socio ordinario S.I.O.S. Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport, socio A.I.T.P.  Associazione Italiana Tecnici di Posturometria .